/, dal mondo, DJi/DJI continua l’ascesa al trono e presenta Inspire 2 e Phantom 4 Pro

DJI continua l’ascesa al trono e presenta Inspire 2 e Phantom 4 Pro

DJI presenta il nuovo Inspire 2 ed il Phantom 4 Pro

Se prima avevamo qualche minimo dubbio sul know how di DJI nei confronti dei vari competitors, che negli anni hanno provato a scalzare l’azienda leader nel settore droni presentando innumerevoli modelli, sofisticati, compatti, leggeri e spesso anche privi di senso, adesso possiamo sfatarlo.

Dji Inspire 2 e Phantom Pro - Credits Adrian Zaw

Dji Inspire 2 e Phantom Pro – Credits Adrian Zaw

DJI è leader in tutto e per tutto e lo dimostra rinnovando completamente la propria gamma a poco più di un mese dall’uscita dell’ultimo personal drone, il Mavic Pro.

POWER BEYOND IMAGINATION” è il motto della casa produttrice di droni di Shenzhen. Potenza oltre ogni immaginazione che lascia trasparire tutte le caratteristiche del nuovo DJI Inspire 2.

DJI Inspire 2: processore d’immagine integrato, 2 camere, registra 5,2k

Di sicuro non è un drone per hobbisti il nuovo Inspire 2. Rivolto esclusivamente a professionisti del settore (registi, video maker, tecnici ecc..) possiede un nuovo corpo il lega di magnesio e alluminio che gli conferisce caratteristiche di rigidezza diminuendo al contempo il peso.

Dji Inspire 2

Dji Inspire 2

Il nuovo Inspire 2 raggiunge una velocità massima di 108 km/h (circa 67 mph) ed ha una sorprendente spinta che gli consente di salire in quota fino a 20 km/h, un mezzo scattante e pronto a dominare il cielo capace di raggiungere gli 80 km/h in meno di 4 secondi.

Dji non ha tralasciato neanche l’aspetto sicurezza in volo, tant’è che il nuovo Inspire è dotato di due batterie le quali gli consentono di rientrare a casa tranquillamente nel momento in cui si dovessero presentare problemi dovuti all’alimentazione stessa. Queste gli consentono, tra l’altro, di mantenere un’autonomia tra i 25 ed i 27 minuti (con ZenMuse x4s).

Rimangono i bracci pieghevoli, caratteristica distintiva anche del vecchio Inspire 1, ma cambiano motori e sistema di propulsione, ci sembrano differenti le eliche, queste ultime, tra l’altro, disegnate appositamente per l’altissima quota, consentono al drone di volare a più di 5000 metri sul livello del mare.

Caratteristica avvalorata anche dal sistema di auto-riscaldamento delle due batterie che garantisce un’ottima usabilità in condizioni di temperatura finora poco consone ad un drone (anche fino a -20°).

Sensor and battery

Sensor and battery

Altra importantissima feature è la presenza di una doppia telecamera, la prima, montata sul gimbal principale è la ZenMuse (si può scegliere tra x4s ed x5s) che consente di effettuare riprese aeree professionali e può essere remotata con la seconda radio. La seconda, è una camera frontale studiata per favorire il pilota durante le fasi di volo, per fargli capire in che direzione sta andando la macchina.

15052070_722993651207564_372850349_o

ZenMuse X4s ed X5s

Le nuove camere, studiate da DJI appositamente per l’Inspire 2, sono montate su un braccio cardanico a 3 assi (gimbal) che consente loro di ruotare a 360°.

La Zenmuse X4S ha un sensore da un pollice da 20 megapixel,11.6 stop e 24 mm di distanza focale. La x5S ha un sensore più grande in formato Micro Quattro terzi da 20.8 megapixel con 12,8 stop e lenti intercambiabili: sono in catalogo 10 obiettivi diversi, dal fisheye al teleobiettivo. (fonte Dronezine)

Registrazione fino a 5,2k

Tra le novità più importanti è impossibile dimenticare il nuovo processore d’immagine (CINECORE 2.0) integrato nel drone, questo consente di eliminare tante problematiche relative alla compressione video con qualsiasi camera. Consente al drone di registrare in CinemaDNG, Apple ProRes ed altri formati comuni per la post-produzione cinematografica.

Consente di riprendere immagini a 5,2K a 2,4 Gbps nel formato Adobe Raw, e le registra su un nuovo tipo di supporto, CineSSD (disco allo stato solido che garantisce qualità del dato e sicurezza, va a sostituire le microsd).

Broadcasting

Per le tv e i più esigenti che preferiscono avere le immagini in diretta dal proprio drone è possibile effettuare anche broadcasting collegando la propria radio direttamente alla trasmittente satellitare che potrà riprodurre il video.

Nuove modalità intelligenti: Spotlight Pro 

Grazie ai nuovi sensori che incrementano le potenzialità di Sense and Avoid (rilevamento ostacoli) del nuovo Inspire 2, DJI ha sviluppato nuove modalità di volo intelligenti.

Il DJI Flight Autonomy System è composto da sensori infrarossi frontali che gli permettono di individuare ostacoli fino ad una distanza di 30 metri, sensori infrarossi superiori che gli consentono di evitare ostacoli che si trovano al di sopra di esso fino a 5 metri e sensori di individuazione della texture del terreno e di posizionamento (già presenti nei modelli precedenti) che puntano verso il basso.

ZenMuse X4s

ZenMuse X4s and sensor

La combinazione di questo sistema e del software permette al DJI Inspire 2 di sfruttare la nuova modalità di volo Spotlight Pro la quale, attraverso complessi algoritmi di monitoraggio visivo, offre la possibilità di volare liberamente mentre la camera si orienta automaticamente sul soggetto della ripresa, indipendentemente dalla posizione. Inoltre, se il gimbal supera i limiti di rotazione, sarà il drone stesso ad iniziare a ruotare, senza compromettere la rotta di volo.

Questa modalità presenta due tipi di impostazione: quick mode e composition mode.

spotlight mode dji

Nella Quick Mode basta selezionare il soggetto per iniziare il tracking. Nella Composition Mode, invece, si seleziona il soggetto ed il tracciato prestabilito a piacimento, nel momento in cui il soggetto della ripresa rientra nell’inquadratura basta utilizzare lo shortcut per iniziare il tracking.

DJI INSPIRE 2 Prezzo:

Dji Inspire 2€ 3.399

Se vuoi acquistare il DJI Inspire 2 visita il sito www.dron-e.it, oppure contattaci su Facebook.
Sito ufficiale Dji: Link

DJI PHANTOM 4 Pro Prezzo:

Dji Phantom 4 Pro€ 1.699
Dji Phantom 4 Pro + – € 1.999 (include visore FPV)

Guarda la gallery di foto scattate durante il giorno della presentazione:

(Ringraziamo il nostro amico Adrian Zaw per averci fornito queste foto inedite in anteprima.)

Articolo in continuo aggiornamento, ci scusiamo per eventuali imperfezioni, ma abbiamo riportato quanto siamo riusciti ad apprendere dalle dirette dell'evento di presentazione.

About the Author:

Leave A Comment